La Via
di Juan Sgolastra
Edizioni Life Quality Project
€ 15.00

Acquista

Indice del Libro:
- Introduzione
- La Ricerca
- Coincidenze
- Un vero Maestro
- L'incontro
-
L'opportunità: la Via
- Uno è quando non pensa
- La Nuova Fase
- Lo sforzo corretto
- Volere senza desiderare
- Essere professionisti
- Aumentare la luce
- L'Unità
- Quando soffia il vento solare
- L'impeccabilità dà potere
- Il Guerriero Cosmico
- Il Disegno
- L'espansione in America Latina
- Conclusione

Estratto dal libro "La Via" :

dal capitolo "La Nuova Fase " pag. 109

Nella Pasqua del '87 partecipai per la prima volta alla riunione di tutti i gruppi di Alfredo in Italia: erano già nove mesi che facevo parte del gruppo e in quella occasione ebbi l'opportunità di conoscere anche gli altri compagni del cammino. Sapevo che esistevano altri gruppi in altre città d'Italia però non ne avevo conosciuto nessuno e,  per quello che potevo vedere, in quel periodo il lavoro stava sviluppandosi e c'era un continuo ricambio. Le persone che venivano a trovare Alfredo spesso provenivano da luoghi molto lontani. Io lo vedevo solamente il mercoledì, alle riunioni, e andavo a trovarlo nel suo ufficio solo raramente, più che altro perchè ero così suggestionato dall'immagine del Maestro che ogni volta che volevo parlagli pensavo tanto a quello che volevo dirgli che alla fine non gli dicevo nulla.

 

 

dal capitolo "La Nuova Fase " pag. 111 a pag. 113

La domenica di Pasqua ci riunimmo tutti in una sala dell'albergo riservata solamente al gruppo e Alfredo ci parlò in questo modo: <<Cari Amici, nel darvi il benvenuto a questa riunione voglio che teniate presenti tutti gli amici e le amiche che per un motivo o per un altro non sono potuti essere presenti oggi con noi. Sono molto contento di vedere molte persone nuove che hanno deciso di far parte del lavoro e a queste do un benvenuto speciale
<<Tutti voi siete qui, adesso, per uno scopo comune che vi ha fatto arrivare fino a me, cosa che non è facile, come non è facile capire che gran parte della comunicazione che bisogna stabilire con me è "Non-Verbale"; cioè si deve ricorrere a quella parte di noi che non pensa in modo ordinario, a quella parte dove c'è posto solo per la Divinità e basta. Tutti, quando arrivano a me, sono gravati da tante differenti esperienze, oltre agli aspetti negativi delle differenti personlità...ma solo nel cammino si trova la Luce. Questo cammino è per guerrieri disperati che anelano alla salvezza e alla perfezione e per questo è necessario essere forti, perchè ci aspetta un lungo viaggio. Trappole e difficoltà, pene, euforie ed altri stati della mente saranno ostacoli che dobbiamo superare. E' molto importante, se non vitale, che diveniate professionisti negli aspetti formali della vita: Puntualità, Precisione, Rispetto, Attenzione, Dedicazione, sono tutti strumenti importanti per il lavoro. Questo movimento o scuola io lo chiamo la "Nuova Fase", e corrisponde in realtà alla "Nuova Fase" del progetto evolutivo dell'umanità. Fa parte dell'insegnamento della tradizione dell'uomo, dalla sua apparizione sul pianeta fino ai nostri giorni. La fonte che ci alimenta è la stessa che ha alimentato i fondatori delle grandi religioni e tutta l'umanità; sta nella Verità di tutte le cose. La Verità è sopra qualunque sistema cristallizzato nel tempo, perchè la Verità è Vivente e non si manifesta in formulazioni fisse e dogmatiche.
<<A questo punto è necessario chiarire alcuni concetti che, provenienti da dimensioni sconosciute alla mente umana, si possono descrivere, come abbiamo già fatto in altre occasioni, solo in forma di racconto di fantacienza.
<<La "Nuova Fase", che è la manifestazione del lavoro sul nostro piano materiale, può essere vista come un UFO, che ha la missione o l'incarico di portare l'umanità verso un futuro più evoluto.
<<Questo viaggio è ideato, desiderato, protetto e teleguidato dall'Essere Unico che ha in Sè tutta la conoscenza dell'Universo e dei Mondi. Fa questo attraverso un'infinità di Esseri Superiori esistenti in altri piani, la cui conoscenza non puo' essere immaginata da una mente umana non rigenerata e disunita.
<<Tutti quelli che partecipano a questo "viaggio" potranno arrivare alla Meta se utilizzano con impeccabilità e correttamente l'Energia a disposizione di ognuno; a meno che non scendano prima, in una delle numerose tappe.
<<La Guida, che ha già fatto questo viaggio e ne conosce la rotta ed i pericoli, canalizza la "Scienza infusa" e ha l'incarico e la capacità di riunire l'equipaggio, aprire le agenzie di viaggio, attrarre e riconoscere l'idoneità dei partecipanti a questo viaggio; prepara i viaggiatori cosmici per gli impatti con la realtà delle differenti tappe, disporre l'equipaggio, prepara i viaggiatori in modo che tutti i veicoli corporei si trasformino per poter funzionare sempre più efficaciemente, affinchè non muoiano davanti alle diverse condizioni che incontreranno in ognuna delle tappe.
<<La "Nuova Fase" può anche chiamarsi l'"Ultima Battaglia", perchè nel processo evolutivo dell'"Homo Sapiens" questo viaggio e le sue difficoltà corrispondono all'ultimo ostacolo prima del grande salto verso una migliore Qualità dell'Esistenza. L'ostacolo è formato dalla somma degli aspetti negativi della personalità, che impediscono l'unione con l'Essere Unico nella sua Infinita Totalità.
<<In questa specie di favola c'è l'essenza del lavoro in cui sto e che devo realizzare. Ricordate che io guido gli uomini d'accordo con la Volontà dell'Essere Unico e nelle condizioni dell'era nella quale vivo>>.
Alfredo fece una pausa. Tutti noi seguivamo le sue parole con la massima attenzione. Continuò:
<<Il lavoro presenta molti aspetti e, man mano che il lavoro che realizzerete diventerà più coscente e profondo, potrete rendervi conto della sua grandezza e dei suoi immensi sviluppi, però, per arrivare, è necessario che lavoriate coscientemente in voi stessi. Ricordate che noi perseguiamo la Presenza e la Coscienza. Dobbiamo chiederci sempre e sapere "Chi siamo?", "Dove siamo?", "Cosa stiamo facendo?" e "Verso dove andiamo?".
<<Con coscienza!
<<Alla base del nostro lavoro devono esserci la sobrietà, l'educazione, lo sviluppo dell'amicizia e della familiarità, oltre che l'etica umana e professionale per arrivare al benessere fisico, mentale, materiale e spirituale. E' necessario lavorare duro per incrementare la fiducia tra di noi e dobbiamo ricordare anche che l'allegria, il buon umore, l'uso dell'umorismo, del senso comune, della positività e della chiarezza sono tutti doni di Dio e strumenti indispensabili che faciliteranno il viaggio verso Dio e la Verità.

 

Torna alla Pagina dei Libri